SAPORITALY abbraccia la missione di rendere i propri prodotti disponibili e adatti a quante più culture e necessità possibili, quali ad esempio per vegani e celiaci.


SAPORITALY non è solo pasta per esigenze dietetiche particolari o esigenze alimentari particolari. È un'alternativa gustosa per tutti gli amanti della pasta. La pasta fresca SAPORITALY ha tutte le caratteristiche della pasta tradizionale. Con le nostre tecniche di produzione uniche e innovative, siamo riusciti a creare PASTA FRESCA SENZA GLUTINE e anche VEGAN e SENZA CONSERVANTI.



CERTIFICAZIONE DEI PRODOTTI

  • halal
    Halal
  • kosher
    Kosher gluten free e vegan
  • organico
    Organic
  • fodmap
    Fodmap
  • iso-22000
    ISO 22000
  • haccp
    haccp

Siamo orgogliosi di essere l'unico produttore di pasta fresca al mondo, in grado di combinare tali qualità in un unico prodotto.
Un prodotto che non compromette il gusto e la qualità, realizzato dai nostri maestri pastai italiani utilizzando sia il know-how che la tradizione della pasta fresca italiana.

LA NOSTRA FILOSOFIA

SAPORITALY non è solo pasta per esigenze dietetiche particolari o esigenze alimentari particolari. È un'alternativa gustosa, divertente e nuova per tutti gli amanti della pasta. La nostra pasta fresca ha tutte le caratteristiche della pasta tradizionale.
Con le nostre tecniche di produzione uniche e innovative siamo riusciti a creare pasta fresca senza glutine con l'essenziale al dente e la bocca, e una tonalità gialla invitante.
I prodotti sono anche VEGAN e privi di conservanti e senza coloranti

No additivi
No coloranti
No uova
No gmo
No latte
No conservanti

COS'È LA CELIACHIA?

La Malattia Celiaca (o Celiachia) è una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti.

La Dermatite Erpetiforme è una patologia scatenata in soggetti geneticamente predisposti dall’assunzione dietetica di glutine e caratterizzata da lesioni cutanee specifiche e distintive, che regrediscono dopo l’eliminazione del glutine dalla dieta. E’ considerata una variante della malattia celiaca, anche se molto raramente la Dermatite Erpetiforme si presenta con le caratteristiche lesioni della mucosa duodenale della celiachia

Il glutine
È la frazione proteica alcool-solubile di alcuni cereali, quali frumento, orzo e segale.

Sintomi
La Celiachia è caratterizzata da un quadro clinico variabilissimo, che va dalla diarrea profusa con marcato dimagrimento, a sintomi extraintestinali, alla associazione con altre malattie autoimmuni. A differenza delle allergie al grano, la Celiachia e la Dermatite Erpetiforme non sono indotte dal contatto epidermico con il glutine, ma esclusivamente dalla sua ingestione. La Celiachia non trattata può portare a complicanze anche drammatiche, come il linfoma intestinale
La celiachia si manifesta in modi molto diversi. Spesso, ma non sempre, si presentano disturbi gastro-intestinali quali:
diarrea, gonfiore addominale, dolori addominali, nausea, vomito

Anche altri sintomi generali sono indicatori di una possibile celiachia:
perdita di peso e di energia, perdita dell’appetito, carenza di ferro con anemia, osteoporosi, desideri di gravidanza insoddisfatti o aborti spontanei, carenza di vitamine e/o di minerali

Nei bambini la celiachia si sviluppa nei primi anni di vita, spesso già dopo lo svezzamento quando passano dal latte materno ai cibi contenenti glutine. Se non la si scopre in tempo, i bambini potrebbero soffrire di disturbi di crescita e sviluppo. I bambini che soffrono di celiachia hanno spesso una costituzione esile, sono facili al pianto e molto sensibili.

Diagnosi 
La celiachia può essere identificata con assoluta sicurezza attraverso la ricerca sierologica e la biopsia della mucosa duodenale in corso di duodenoscopia. Gli acci

Terapia
La dieta aglutinata è l’unica terapia disponibile per celiachia , va eseguita con rigore per tutta la vita. Introdurre il glutine a 12 piuttosto che a 6 mesi, come avviene di norma, non modifica il rischio globale pur ritardando la comparsa di celiachia; ma potrebbe ridurre il rischio di sviluppa­re questa condizione nei bambini ad alto rischio gene­tico

Approfondisci la dieta per celiachi

CHI SONO I VEGANI?

Il veganismo è un movimento animalista che propone l'adozione di uno stile di vita proprio di una società basata idealmente su risorse non provenienti dal mondo animale



Come funziona la dieta vegana?

Nell'alimentazione vegana, come in qualsiasi regime alimentare, è importante pensare alla qualità e alla varietà dei cibi che si assumono: consumare prodotti coltivati secondo il metodo di produzione da agricoltura biologica, per la maggior ricchezza di vitamine e minerali, puntare all'uso di prodotti non raffinati, non idrogenati, non pastorizzati e privi di glutammato.

Una scelta di salute naturale nell'ambito dell'alimentazione vegana vede l'esclusione di alcuni tipi di alimenti in favore di altri considerati dai vegani più salutari, ad esempio, all'aceto di vino si preferisce l'aceto di mele per le verdure cotte e l'agro di umeboshi per quelle crude.

La dieta dei vegani è vegetale: niente carne, pesce.
E fin qui, sarebbe come essere vegetariano.
I vegani fanno però un passo in più: aboliscono anche uova, latticini e per esempio il miele.
Perché toglierlo alle apine laboriose?

Ok invece alle fonte di proteine alternative (dato che non mangiano la carne, che ne è fonte).
Le proteine si trovano anche nei legumi, cereali, semi oleosi (noci, mandorle, arachidi).
Per finire, sì a frutta, verdura.  

E' una filosofia però non solo alimentare. I vegan rifuggono da abiti di lana, seta, pelle e pellicce.
Ok le opzioni vegetali, come il cotone, la canapa e il lino.  

Essere vegan significa rispettare gli animali in tutto: quindi niente zoo, delfinari, passeggiate a cavallo o circhi. Dato che non è una religione, ma una scelta di vita, ognuno poi sceglie come essere vegano in libertà.

Le diete vegane escludono dall'alimentazione la carne di qualsiasi animale e tutti i prodotti di origine animale e quindi rientrano, come casi particolari, nelle diete vegetariane.

Oltre alla dieta vegana classica, basata su cereali, legumi, verdura e frutta e tipicamente adottata come pratica alimentare nel veganismo etico, si possono considerare diete vegane anche altre diete che, sebbene differiscano sostanzialmente da una dieta vegana classica sia nei principi alimentari sia nel tipo di alimenti consumati, non comprendono il consumo di alcun ingrediente di origine animale.

Approfondisci la dieta per vegani A B C della dieta vegana